Cinema e TV/Libri/Musica

Le cose preferite da Woody Allen

Woody Allen è un’icona, e non solo del Novecento. I suoi 48 (sin qui) film sono spesso un concentrato di citazioni, e quasi sempre i suoi personaggi (maschili) rappresentano alter ego del regista newyorchese. Non è dunque difficile intuire quale sia il «parterre» culturale alleniano, da Freud a Bergman passando per gli onnipresenti jazz e (negli ultimi 2-3 film) Beethoven (quinta sinfonia soprattutto). Ma questo, ad un livello superficiale, naif, a pelle.

Lo scorso anno Flavorwire, portale culturale con base a Soho, NY, ha deciso di raccogliere tutte le cose preferite da Woody, andando ad analizzare interviste, dichiarazioni, scritti oltre, ovviamente ai suoi film. Se ne ricava un affresco (quasi) completo di una delle personalità più interessanti e allo stesso tempo iconiche della cultura mondiale, uno che non riesce a smettere di fare cinema, perché sarebbe come morire. La rivista online ha deciso di fare tutto ciò per augurare buon compleanno ad Allen, il 1 dicembre 2013 (quando compiva 78 anni).

Come ogni nevrotico, ossessivo, perfezionista (e qualche volta tutto questo insieme) che si rispetti, Woody Allen ama le liste. Nell’arco di tutta la sua carriera, ha condiviso ciò che gli piace, ciò che odia, e tutto quello che in qualche modo riflette sui suoi gusti.

Una lista che ha un anno, ma che non invecchierà mai, anzi, per gli amanti di Allen è consigliatissimo «il salvataggio fra i segnalibri così da poterla consultare al bisogno».

Libri preferiti

La passione letteraria di Allen è ben nota, stupisce l’assenza dalla lista di Tolstoj e Dostoevskij, che ispirarono l’indimenticato e insuperabile Amore e Guerra, e questo scambio di battute. Dopo il video la galleria con i libri preferiti da Woody Allen.

[GALLERIA: cliccare sopra un’immagine e scorrere con le frecce laterali per vedere le immagini, su e giù per leggere le didascalie]

Film preferiti fra quelli che ha diretto (fonte: quest’altra intervista)

«Ce ne sono alcuni migliori degli altri, in tutto sei, comunque è una sorprendente pochezza di celluloide proficua; certo, non sono mai sceso a compromessi, né mi sono mai venduto, ma neppure ho raggiunto quanto speravo». Fra tutti i suoi, Allen ha scelto sei pellicole (che vediamo in questa GALLERIA – vale il solito discorso clic e freccine):

I migliori film di sempre (fonte: questo sondaggio per Sight and Sound):

Qualcun’altro avrebbe fatto una lista di 10 commedie, ma io apprezzo film più seri. Quando posso andare a vedere un film, mi vedo Quarto Potere, Ladri di Biciclette, La Grande Illusione, Il Settimo Sigillo, etc.

  1. I 400 Colpi (François Truffaut, 1959)
  2. ½ (Federico Fellini, 1963)
  3. Amarcord (Federico Fellini, 1972)
  4. Ladri di Biciclette (Vittorio de Sica)
  5. Quarto Potere (Orson Welles, 1941)
  6. Il Fascino discreto della Borghesia (Luis Buñuel, 1972)
  7. La Grande Illusione(Jean Renoir, 1937)
  8. Orizzonti di Gloria (Stanley Kubrick, 1957)
  9. Rashomon (Akira Kurosawa, 1950)
  10. Il Settimo Sigillo (Ingmar Bergman, 1957)

Il più citato nei film e nell’opera di Allen è sicuramente Ingmar Bergman, vero mito per Woody Allen.

Film preferiti di Ingmar Bergman

Nei lavori storici di Woody Allen è evidente l’influenza del regista svedese e dei temi a lui cari. Quando Bergman morì, nel 2007, Woody Allen scrisse sul New York Times un bellissimo pezzo, questo.

Ho imparato a provare a tirar fuori il meglio di me in un determinato momento, senza mai impazzire o dare peso al botteghino, ma soltanto a fare un film e poi a muovermi direttamente al successivo. Bergman ha firmato circa 60 film in carriera, io 38. Se non posso ambire alla sua qualità, almeno potrò avvicinarmi per quantità.

Il Settimo Sigillo
Il posto delle Fragole
Il Volto
Sussurri e Grida
Persona

Film italiani preferiti (Fonte: New York Times)

Anche se il suo film italiano è stato uno dei suoi peggiori in assoluto, Woody Allen riconosce al Belpaese un ruolo di assoluta importanza nel panorama cinematografico. Per il NYT ha scelto i 4 film italiani che preferisce, che sono:

Il jazz

I certainly like modern jazz as well, but my favorite kind is New Orleans jazz. Something about the primitive quality, the simplicity of it, the directness. It is the one style of jazz that stays with me the most.

Il font preferito

Il font preferito da Woody Allen è il Windsor, creato nel 1905 da Stephenson Blake. Scrive Linotype.com che l’effetto generale dato dal Windsor è cordialità e calore. Allen usa scritte Windsor Light Condensed su sfondo nero per i titoli di testa di ogni film. Su Internet ci sono molti siti dedicati ad Allen e alla tipografia; su kitblog, ad esempio, si trova un’analisi dettagliata di ogni titolo di testa, e questo racconto:

Sto frequentando un corso di design con Ed Benguiat, che ieri sera ci ha raccontato di quando tutte le mattine faceva colazione nello stesso diner (non c’è traduzione, ndr) in New Jersey. Fra gli altri clienti fissi c’era Woody Allen, che una mattina gli chiese quale fosse un buon carattere. A Benguiat piaceva molto il Windsor e glielo suggerì. Da allora l’ha usato in ogni film.

typeface_wallenRistorante preferito

Elaine’s, nell’Upper East Side, a New York, che ha chiuso nel 2011. Questo il “necrologio” di Allen.

Era unico e fantastico, avrò cenato lì ogni sera o quasi per dieci anni. Era come una casa, lontano da casa. La cosa più eccezionale è che lì non eri mai disturbato, nessuno veniva a chiederti autografi o faceva chissà quali lagne per te; eri semplicemente parte dell’arredamento.

Annunci

One thought on “Le cose preferite da Woody Allen

  1. Pingback: Ci sarà una serie TV di Woody Allen prodotta da Amazon? | ilBackpack

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...