Sport

Il ragazzo gioca bene – Leggerli e conoscerli

In giro per il web ci sono diversi articoli che prendono un giocatore, lo spogliano, lo osservano, lo raccontano, ce lo fanno piacere, anche se non è il centravanti della nostra squadra del cuore. Vantatevi, a tavola, a lavoro, a lezione, di saperne una in più degli altri su uno di questi qua sotto. Come per le letture su Babbo Natale, ecco dunque un po’ di pezzi che vi consigliamo caldamente di leggere. Li abbiamo scelti da 4 contenitori importanti, Ultimo Uomo – Undici – La Maledetta e Vice.

Embed from Getty Images

Iniziamo con uno dei più antipatici di sempre. In una visione distopica della società come organismo ingiusto, fondato sui privilegi di pochi e i sacrifici di molti, Ibrahimović rappresenta l’irriducibilità dell’individuo di fronte a ogni spinta conformista. Daniele Manusia su ViceLui, Ibra. Un lungo e dettagliato articolo su tutto quello che c’è da sapere sull’ex lottatore di taekwondo che a tempo perso si è dedicato a vestire le maglie delle squadre più forti d’Europa.

Embed from Getty Images

Da poco arrivato in Italia, questo leone fa compagnia a De Rossi e company nel già collaudato centrocampo giallorosso. E’ quello della facile battuta sei tu keita? che certamente i giocatori di PES e Fifa conoscono già da diversi anni. Fabrizio Gabrielli su Ultimo Uomo ci parla di Seydou Keita con il pezzo dal titolo Hic Sunt Leones.

Embed from Getty Images

Un grande Davide Morrone ci racconta il cannone con il numero 14. Quello che tirava i calci di punizione da fermo e come per magia i portieri non capivano mai che la palla avrebbe girato intorno alla barriera per finire sul primo palo. Non lo hanno mai capito. Ha attaccato gli scarpini al chiodo proprio quest’anno. Stiamo ovviamente parlando di Thierry Henry, l’articolo si intitola Avvicinarsi alla perfezione, e anche questo lo trovate su Ultimo Uomo.Che bravo Davide! Su Titì c’è anche questo qua di Francesco Paolo Giordano su Undici.

Embed from Getty Images

Scusate, saremo ripetitivi, ma è sempre su Ultimo Uomo che vi potete leggere anche il profilo di uno che nell’ultimo anno ha fatto molto parlare di sè in Premier. E’ Graziano Pellè. L’articolo è di Matteo Pontes e si intitola Santi e viaggiatori

Una cosa un po’ più tecnica, altrettanto interessante, l’abbiamo trovata su La Maledetta. Il personaggio in questione stavolta è un allenatore, lo special one. Si intitola Il metodo Mourihno.

Marinaio trapiantato sotto la Mole. L’allenatore più anziano della Serie A. Su Unidici un pezzo dedicato a Giampiero Ventura, allenatore del Torino, firmato sempre da Fabrizio Gabrielli. Ha cambiato modo di far stare in campo la squadra, perché i moduli sono liquidi.

Personalmente fatico a provare nostalgia per qualcosa che non ho vissuto, lo stesso vale per i grandi calciatori del passato, con Gudjohnsen però mi sono accorto che sono in grado di provare nostalgia per un periodo non troppo lontano nel tempo, gli anni Duemila, e per un calciatore che ha pochi anni più di me. Il vichingo è tornato a solcare i campi inglesi, proprio da dove era partito. Ne scrive su Vice Daniele Manusia – Natale in casa Gudjohnsen.

Embed from Getty Images

Infine, Melania Gabbiadini, sorella di Manolo, quello della Samp ormai prossimo alla maglia azzurra o neroazzurra. Prima di essere sorella di Manolo però è la calciatrice italiana più forte, più premiata. Di otto anni più grande del fratello, gioca nello stesso ruolo, ed è stata lei a introdurre lui al calcio. Intervista e storia di quella che chiamano “la Messi del calcio femminile”. Il pezzo lo trovate su Undici ed è di Fulvio PaglialungaLa più forte.

Buone letture.

AM

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...